Trattamenti logopedici per disfonie Tivoli Guidonia


Trattamenti logopedici per disfonie Tivoli Guidonia: cosa sono le disfonie

 

trattamenti logopedici per disfonie tivoli guidoniaL’Associazione Dahlia propone trattamenti logopedici per le DISFONIE DISFUNZIONALI e per le DISFONIE ORGANICHE e screening scolastici per il corpo docente.

Ma cos’è una disfonia?

Viene definita disfonia l’alterazione della voce secondo parametri frequenziali, d’intensità e di timbro. Le disfonie possono essere di due tipi:

  • DISFONIE DISFUNZIONALI: il problema di voce che è stato originato da un uso scorretto della voce in questione. Questi tipi di disfonie possono portare ad afonia, cambiamenti di timbro, di altezza, di intensità. La voce può apparire ingolata, rauca, soffiata, instabile, astenica.
  • DISFONIE ORGANICHE: le alterazioni vocali sono conseguenza di alterazioni a carico dell’organo laringeo (polipi, noduli, cisti epidermoidi, granulomi) o di interventi chirurgici nella zona laringea e tiroidea (traumi o paralisi delle corde vocali).

Per quel che riguarda le disfonie disfunzionali le principali cause sono da riferire a situazioni di SFORZO VOCALE, ragion per la quale le figure più soggette a questi tipi di disfonia sono proprio i professionisti vocali tra cui includiamo cantanti, attori, insegnanti, avvocati giornalisti e venditori.

Ci sono due situazioni in cui lo sforzo vocale può diventare l’elemento determinante per la genesi di una disfonia organica e cioè l’iperfunzione vocale (surmenage), situazione in cui lo sforzo vocale viene prolungato e la muscolatura vocale non può beneficiare degli intervalli di riposo ad essa fisiologicamente necessari.

Questa condizione può verificarsi in soggetti esposti ad abuso vocale professionale, anche se dotati di buona tecnica vocale (ad esempio insegnanti che sono impegnati per molte ore in ambienti rumorosi ed in cui sono costretti a parlare). e l’ abuso vocale (malmenage), situazione in cui lo sforzo non solo è prolungato, ma è anche aggravato dalla utilizzazione di modalità fonatorie alterate, da comportamenti inadeguati (ad es. fonazione in corso di flogosi laringea), nonché alla noncuranza dei primi sintomi di affaticamento vocale.

Esistono dei fattori favorenti per quel che riguarda le disfonie disfunzionali:

  • tecnica vocale difettosa
  • alterazioni posturali
  • uso professionale della voce
  • uso abituale della voce in ambienti rumorosi
  • fattori irritanti
  • flogosi laringee

 

Per quel che riguarda le disfonie organiche queste sono:

  • cheratosi
  • papillomatosi
  • carcinomi
  • noduli kissing
  • polipi laringei
  • edema di Reinke
  • cisti da ritenzione mucosa
  • lesioni vascolari
  • emorragie cordali
  • ulcera da contatto
  • granuloma
  • lesioni della commissura anteriore

 

Trattamenti logopedici per disfonie Tivoli Guidonia: diagnosi disfonie

La diagnosi viene fatta tramite visita foniatrica con fibrolaringoscopia.

La valutazione viene svolta tramite questionari autovalutazione (VHI), scale valutative (GIRBAS), spettrogramma.

Lo screening proposto dall’associazione Dahlia viene effettuato tramite somministrazione di test autovalutazione (VHI), scala GIRBAS e spettrogramma, ed è volto a valutare le situazioni a rischio che richiedono visita foniatrica per accertamento.
Una volta stabilito, tramite fibrolaringoscopia se ci troviamo di fronte ad una patologia e di che tipo di patologia si tratta, si potrà provvedere al trattamento.

 

Trattamenti logopedici per disfonie Tivoli Guidonia: trattamento disfonie

Il trattamento di ogni tipo di disfonia, con delle variazioni a seconda del tipo di situazione che ci troveremo di fronte, prevederà:

  • TRAINING UDITIVO
  • TRAINING RESPIRATORIO
  • RIDUZIONE DELLE TENSIONI MUSCOLARI
  • ESERCIZI PER LA PROSODIA
  • ESERCIZI PER L’ARTICOLAZIONE
  • ESERCIZI PER LA RISONANZA
  • REGOLE DI IGIENE VOCALE
  • ESERCIZI PER L’ATTACCO PNEUMO-FONO-ARTICOLATORIO
  • STRATEGIE PER GESTIRE LO STRESS VOCALE
  • STRATEGIE DI COMUNICAZIONE EFFICACE
  • PROGRAMMA PER LA RIDUZIONE DELL’ABUSO VOCALE

E’ importante ricordare che l’insegnante per il bambino è un esempio da seguire non solo dal punto di vista didattico, ma anche dal punto di vista vocale e che un insegnante disfonico è un “cattivo esempio vocale” per i suoi allievi.
Inoltre, negli ultimi anni, la disfonia, sempre più spesso, viene considerata malattia professionale nelle insegnanti.
La voce, per le insegnanti, è non solo uno strumento comunicativo primario ma anche il principale strumento lavorativo e, proprio per questo, è un dovere prendersene cura e prevenire eventuali abusi e danni.
A tal fine l’Associazione Dahlia propone uno screening dedicato ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado.

“Era il tipo di voce che le orecchie seguono come se ogni parola fosse un arrangiamento di note che non verrà mai più suonato.”
FRANCIS SCOTT KEY FITZGERALD

 

Irene Marinucci